header girato

Rioni Borghi Comuni

Dalla Ripresa del Palio, avvenuta nel 1967, i sodalizi cittadini ammessi a correre il Palio sono diventati 21, suddivisi in 6 Rioni, 8 Borghi e 7 Comuni, i cui confini di sovranità territoriale sono fissati alla data del 31/12/1978 in base ai confini delle parrocchie di appartenenza.

Selezionando sui Rioni, Borghi e Comuni sarete indirizzati su una pagina descrittiva dello stesso, dove sono anche riportatii tutti i contatti.

 
Rione CATTEDRALE Colori: bianco e azzurro Rettore: Flavio Arnone
Il Rione cittadino della Cattedrale prende il nome dalla monumentale fabbrica gotica che si erge in tutto il suo magico splendore nell’antico centro storico. Il Duomo che risale al XIV secolo, rappresentava nel medioevo il fulcro della vita astese: nella attigua piazza si svolgeva il mercato più importante della città e da quella stessa piazza, ancora oggi, prende avvio il corteo storico del Palio.  Sono in corso alle spalle della Cattedrale importanti scavi archeologici che hanno messo in evidenza pavimenti di origine romana, sepolture altomedievali e i resti dell’antico Battistero di Santo Stefano. La Cattedrale ha vinto il Palio nel 1977.

 

 
Borgo DON BOSCO
Colori: giallo e blu Rettore: Marco Scassa
Borgo di recente costituzione, si trova nella zona nord di Asti ed è caratterizzato da ampie aree destinate a verde pubblico oltre ad esserela zona residenziale della città.  La chiesa, costruita nel 1962, è dedicata a Don Bosco figura di educatore e sacerdote di origine astigiana, la cui opera ha, di gran lunga, valicato  i confini cittadini. Originariamente il Borgo Don Bosco ha partecipato al Palio con l’attiguo Borgo Viatosto aggiudicandosi il Palio nel 1967, 1971, 1980.  Dopo la separazione da Viatosto ha ancora vinto nel 1996.

 

 
Borgo SAN LAZZARO Colori: giallo e verde Rettore: Carlo Biamino
Il Borgo è situato nella zona est della città oltre porta San Pietro, dove anticamente esisteva la Chiesa con Ospedale di San Lazzaro, di fondazione comunale, dedito alla cura dei lebbrosi e degli appestati. San Lazzaro ha vinto il Palio nel 1987, nel 1991, nel 1999, nel 2001 e nel 2008.

 

 
Rione SANTA CATERINA Colori: rosso e celeste Rettore: Nicoletta Sozio
Il nome del Rione deriva dalla pregevole chiesa parrocchiale (sec. XVIII) dedicata a Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto. Adiacente alla chiesa si ammira la torre rossa o di San Secondo che nella parte inferiore conserva la struttura di porta palatina della cinta muraria di epoca romana. Il primo Palio è stato vinto nel 1970 con il Borgo della Torretta, da cui, successivamente, si è separato. Ha poi vinto nel 2003 e 2014

 

Borgo SANTA MARIA NUOVA
Colori: rosa e azzurro Rettore: Barbara Concone
Borgo cittadino tra i più antichi, deve il suo nome alla chiesa omonima la cui torre campanaria risale, probabilmente, all’anno mille. All’interno della chiesa si può ammirare la pala d’altare di Gandolfino da Roreto “Madonna col bambino e coi santi” risalente al 1496. Sino alla prima metà del XIV secolo il borgo sorgeva fuori le mura e ne fu incluso nel 1342, quando Luchino Visconti, Signore di Asti, fece costruire la cerchia interna delle mura. Santa Maria Nuova ha vinto il Palio nel 1972, 2000, 2005, 2006, 2009.

 

Rione SAN MARTINO SAN ROCCO
Colori: bianco e verde Rettore: Daniele Bruzzone

Nella parte occidentale della città si stende il Rione San Martino San Rocco che occupa per tre quarti quello che fu il centro antico di Asti dove avevano i loro palazzi le nobili famiglie astigiane dei Roero, Pelletta, Malabayla, Catena; di quest’ultimo casato è ancora possibile ammirare il palazzo che alterna – come nella maggior parte dei monumenti astigiani – il cotto e il tufo a ricordare i colori di Asti, il bianco e il rosso. San Martino San Rocco ha vinto il Palio nel 1984,1985 e 2012.

 

san paoloRione SAN PAOLO Colori: rosso e oro Rettore: Giovanni Schillaci
Il Rione San Paolo, situato al limite meridionale del centro storico, è sicuramente uno dei più estesi ed uno dei più antichi. Già nel 1292 si trova traccia della chiesa di San Paolo che, secondo gli storici, era stata eretta presso il muro di cinta. L’attuale chiesa di San Paolo, da cui prende il nome il Rione, è stata costruita intorno al 1790 in stile corinzio e custodisce, tra l’altro, il Palio che il Rione ha vinto nel 1975, settecentesimo anniversario della corsa. Ha poi vinto nel 1978,1979, 1993 e 2015

 

Borgo SAN PIETRO
Colori: rosso e verde Rettore: Alessandro Sabatini
Il Borgo si colloca a est su una antica area suburbana, poco fuori l’antica porta di Santa Maria Nuova. L’elemento indubbiamente più importante del Borgo è il pregevole complesso di San Pietro in Consavia che comprende il Battistero, già chiesa del Santo Sepolcro, la chiesa quattrocentesca e la casa dei cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, attuale sede espositiva e del Civico Museo Archeologico e Paleontologico. San Pietro ha vinto il Palio nel 1968, 1969, 1973, 1983.

 

ssecondo nuovo FILEminimizerRione SAN SECONDO Colori: bianco e rosso Rettore: Mauro Nebbiolo
Il Rione San Secondo, comunemente detto “del Santo” è il borgo del Santo patrono. Situato nel cuore della città, comprende, tra l’altro, Piazza Alfieri, sede della corsa. La Collegiata di San Secondo (sec. XIII) che ha sede nel Rione, conserva nella cripta una preziosa urna d’argento contenente le spoglie mortali del Santo nel cui nome si corre il Palio. Su Piazza San Secondo si affacciano i più importanti palazzi della città, da Palazzo Civico, di gusto settecentesco su preesistenze medievali, a Palazzo degli Antichi Tribunali in cui si amministrava la giustizia. San Secondo ha vinto il Palio nel 1982, nel 2000 (edizione del Giubileo) e nel 2007.

 

Rione SAN SILVESTRO
Colori: oro e argento Rettore: Maria Teresa Perosino
Il Rione San Silvestro si trova nel cuore della città nei pressi della Torre Troyana o dell’Orologio. La chiesa da cui prende il nome e i colori fu consacrata nel 1096 da Papa Urbano II. La figura storica a cui si ispira il Rione è quella di Valentina Visconti, figlia di Gian Galeazzo Visconti, signore di Asti e di Milano. San Silvestro ha vinto un solo Palio, quello a cui era abbinata la Lotteria nazionale nel 1992.

 

Borgo TANARO TRICERE TORRAZZO
Colori: bianco e azzurro Rettore: Alberto Rasero
Il Borgo si stende a sud della città e prende il nome dal fiume Tanaro che lambisce Asti a meridione. Borgo popolare per eccellenza, era abitato in particolare da barcaioli, pescatori, lavandaie e ortolani che traevano in prevalenza il loro sostentamento dal fiume. La fertile piana del Tanaro ha sempre dato pregiati frutti ed ancora oggi è fiorente la produzione orticola in serra. Tanaro ha vinto nel 1990 nel 2002 e nel 2010.

 

Borgo TORRETTA
Colori: bianco, rosso e blu Rettore: Giovanni Spandonaro
Il Borgo - si trova alle porte della città,a occidente. La sua denominazione ricorda la antica torre del borgo che era utilizzata per vigilare la frequentatissima strada per Torino. Dal 1578 al 1801 fu attivo il Convento dei Cappuccini di cui rimane il ricordo nell’omonima località situata ai limiti del Borgo. Alla ripresa del Palio ha corso con la denominazione Torretta - Santa Caterina, fino alla separazione ,avvenuta dopo l’edizione del 1969. Dal 1970 il Borgo corre autonomamente con la denominazione di Torretta Nostra Signora di Lourdes .La Torretta ha vinto il Palio nel 1976 nel  2004 e 2013

 

Borgo VIATOSTO
Colori: bianco e azzurro Rettore: Roberto Boero
Il Borgo Viatosto – anticamente detto Ripa Rupta – si trova all’estremo nord della città, graziosamente raccolto su un colle intorno alla chiesetta della Madonna di Viatosto, intatto, pregevole esempio di romanico. Dal sagrato della chiesa si può godere il singolare panorama della città di Asti. Viatosto, insieme con Don Bosco, ha vinto il Palio nel 1967, 1971 e 1980. Dal 1982 Don Bosco e Viatosto hanno costituito due Rioni distinti.

 

Comune di BALDICHIERI
Colori: argento, azzurro e oro Rettore: Federico Robino
Il Comune di Baldichieri, centro agricolo di antica tradizione situato sulla strada Romana  a 10 km da Asti, è già menzionato in un manoscritto del 969 con il nome di  “Mons Baldicherii”. Nel settecento, durante la guerra di secessione spagnola,fu gravemente danneggiato il castello di cui rimangono alcuni resti. Non si è ancora aggiudicato il Drappo.

 

Comune di CANELLI Colori: bianco e azzurro Rettore: Gian Carlo Benedetti
Il Comune di Canelli, centro spumantiero noto a livello internazionale, si trova a 30 km da Asti. Il paese, dominato dall’imponente mole del castello Gancia, ha il suo fulcro nella produzione vinicola di alta qualità dovuta, sopratuttto, a terreni particolarmente vocati per la coltivazione del vitigno moscato, “padre” del rinomato Asti Spumante. Canelli ha vinto il Palio nel 1974.

 

Comune di CASTELL'ALFERO Colori: azzurro, bianco e oro Rettore: Fernando Tognin
Ammesso alla corsa per la prima volta nel 1989 il Comune di Castell’Alfero, situato a 12 km da Asti in posizione panoramica, è rinomato per la produzione vinicola e per il castello settecentesco già appartenuto ai Conti Amico, ora sede del Comune.  Nota, ai più, la frazione Callianetto che, secondo la tradizione, avrebbe dato i natali alla popolare maschera piemontese Gianduia.  Castell’Alfero ha vinto nel 1997 e nel 1998.

 

Comune di MONCALVO Colori: bianco e rosso Rettore: Filippo Raimondo
Importante centro monferrino, Moncalvo dista 20 km da Asti ed è noto per la sua indiscussa tradizione enogastronomica e per essere stato capitale del Marchesato di Monferrato. Ricco di storia, le cui vestigia si possono ammirare ancora oggi – Chiesa di S. Francesco, bastioni, Chiesa della Madonna: ha, tra l’altro, dato i natali a Rosa Vercellana (la Bela Rusin) moglie morganatica di Vittorio Emanuele II. Moncalvo ha vinto il Palio per due anni consecutivi nel 1988 e 1989 e nel 1994 e 1995.

 

Comune di MONTECHIARO Colori: bianco e celeste Rettore: Roberto Fava
Il Comune di Montechiaro, 15 km da Asti in posizione collinare, conserva un pregevole centro storico medievale, con resti di fortificazioni. Poco fuori dall’abitato, su di un poggio, la Chiesa romanica di San Nazario, gemma del romanico, risalente, probabilmente, al XII secolo. Il Comune di Montechiaro ha vinto il Palio nel 1981.

 

nizzaComune di NIZZA Colori: giallo e rosso Rettore: Pier Paolo Verri
Nizza Monferrato, anticamente detta “Nizza della paglia” perché, secondo la tradizione, nella fretta di costruire il borgo, gli abitanti coprirono i tetti con la paglia anziché con i coppi. Nizza è situata a 29 km a Sud-Est di  Asti ed è centro agricolo di notevole importanza. Ricco di vestigia del passato – Palazzo Crova e Palazzo Civico con torre merlata – Nizza ha vinto il Palio nel 1986.

 

Comune di SAN DAMIANO Colori: rosso e blu Rettore: Francesco Gai
A 15 km a ovest di Asti, il Comune di San Damiano è centro agricolo di primaria importanza, soprattutto per la produzione frutticola e vinicola. Fondato nel 1275, nello stesso anno in cui ad Asti si consolidava la tradizione del Palio, conserva la pianta rettangolare ed una medioevale torre cilindrica. Ha vinto il Drappo nel 2011.

 

Borgo SAN MARZANOTTO Colori: blu e oro Rettore: Marisa Cerato
San Marzanotto, borgo arroccato sulle colline a sud della città, al di là del Tanaro, è l’antico “Sanctum Marcianum de Rocha Sclavina”, ricordato dal cronista astigiano Ogerio Alfieri tra la più antiche località che costituivano il territorio del Comune di Asti nel secolo XII. Fuori dall’odierno abitato, su una collina che si affaccia sulla valle del Tanaro, sorge, a testimonianza dell’epoca medievale, il castello di Belangero, antico feudo della nobile famiglia Asinari. San Marzanotto non ha al suo attivo alcuna vittoria.

 

 

Translate in

Joomla gallery by joomlashine.com

FOTOGRAFIE E VIDEO


L'ARCHIVIO DEL CANAPO

ANNO 2014

ANNO 2013

ANNO 2012

ANNO 2011

La Newsletter del Collegio

Iscriviti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle iniziative del Collegio Rettori? iscriviti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici su

facebook
twitter
youtube

Login

Per il momento non sono consentite registrazioni, per informazioni scrivere a: info@collegiodeirettori.net



Go to top