header girato

La Stima del Palio


La Cerimonia della Stima del Palio è il primo atto ufficiale di preparazione alla corsa del Palio e si svolge il Sabato prima del martedì di San Secondo.
Durante la solenne cerimonia vengono stimati da sei estimatori in rappresentanza dell'antica corporazione dei drappieri, i due drappi del Palio: uno verrà donato alla Collegiata di San Secondo, l'altro andrà in premio al vincitore della corsa del Palio.

La Stima del Palio è un momento cerimoniale cheLa Stima del Palio affonda la sue radici nella tradizione storica della nostra Città; imprescindibili sono infatti le regole che fissano dimensione, fattura e colore del maggiore premio della corsa: il Palio deve essere di velluto cremisi di ottima fattura, deve misurare 16 rasi quello per la corsa e 10 rasi quello per la Collegiata (il raso è un'antica misura piemontese che corrisponde a circa 60 cm).

Gli estimatori, persone che nella vita reale sono commercianti tessili, dopo il giuramento sul Codice Catenato degli Statuti Astesi di "bene e fedelmente adempiere all'estimo che mi viene affidato", controllano che i due drappi corrispondano per misura e fattura, e solo allora apporranno il sigillo comunale in cera lacca, indicante l'idoneità dei Palii.

I drappi vengono allora arrotolati su loro stessi ed apposti sotto al labaro, la tela dipinta che accompagna il Palio e che ogni anno porta la firma di un Maestro del Palio di nota fama nazionale ed internazionale.

In piazza San Secondo, cuore storico della città, si radunano musici e sbandieratori, Capitano e Magistrati, scudieri, cavalieri e i ventuno vessilli dei Rioni, Borghi e Comuni che partecipano alla corsa per assistere alla Stima del Palio.
Al termine della stima con tanto di verbale sigillato con ceralacca, il Sindaco della Città di Asti dichiara: "In nome della città e del Consiglio del Palio dichiaro che il Palio dell'anno di grazia 2012 è solennemente indetto secondo gli antichi statuti e regolamenti, e si correrà ad Asti domenica 16 settembre in Piazza Alfieri".

L'ultimo atto di questa cerimonia è "l'Esposizione dei Palii" al popolo, dal balcone di Palazzo Civico: il corteo solenne delle autorità rientra nel Palazzo Civico scortando i drappi fino al balcone che dà sulla Piazza del Santo, dove i Palii, secondo l'antichissima consuetudine, al suono delle chiarine comunali vengono "esposti" al popolo e presentati ufficialmente: il Palio è ufficialmente indetto!

Translate in

Joomla gallery by joomlashine.com

FOTOGRAFIE E VIDEO


L'ARCHIVIO DEL CANAPO

ANNO 2014

ANNO 2013

ANNO 2012

ANNO 2011

La Newsletter del Collegio

Iscriviti

Vuoi essere sempre aggiornato sulle iniziative del Collegio Rettori? iscriviti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici su

facebook
twitter
youtube

Login

Per il momento non sono consentite registrazioni, per informazioni scrivere a: info@collegiodeirettori.net



Go to top